Written by News

Regolamentazione IVASS R.C. Auto – Documento di consultazione 1/2020

Regolamentazione IVASS R.C. Auto

In data 27 gennaio u.s. è stato posto in consultazione il Regolamento IVASS recante modifiche in materia di R.C. Auto ed, in particolare, con riguardo all’ATTESTAZIONE sullo STATO DI RISCHIO.

L’art. 134, comma 4-bis, del Codice delle Assicurazioni Private è stato modificato dal Decreto legge n. 124 del 26 ottobre 2019 recante Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili (c.d. DL Fiscale), convertito con modificazioni dalla Legge 19 dicembre 2019, n. 157. Salvo modifiche nel corso del procedimento di conversione in legge del Decreto legge 30 dicembre 2019, n.162 (cd. Decreto Milleproroghe), le nuove previsioni troveranno applicazione dal 16 febbraio 2020.

L’attuale testo dell’articolo 134, comma 4-bis prevede che: «L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto e in tutti i casi di rinnovo di contratti già stipulati, purché in assenza di sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria negli ultimi 5 anni, sulla base delle risultanze dell’attestato di rischio, relativi a un ulteriore veicolo, anche di diversa tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato e non può discriminare in funzione della durata del rapporto garantendo, nell’ambito della classe di merito, le condizioni di premio assegnate agli assicurati aventi le stesse caratteristiche di rischio del soggetto che stipula il nuovo contratto».

Il Regolamento in consultazione contiene modifiche alle disposizioni IVASS presenti nel Provvedimento n. 72 del 16 aprile 2018, nonché all’Allegato 1 al Provvedimento IVASS n. 35 del 19 giugno 2015.

E’ possibile presentare osservazioni nell’ambito della consultazione entro il 6 febbraio…il termine sta per scadere!

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi