La disciplina antiriciclaggio alla luce del recepimento della V direttiva

Area giuridica » La disciplina antiriciclaggio alla luce del recepimento della V direttiva
  • Codice corso: C137
  • Durata: 3,5 ore
  • Valenza IVASS: Antiriciclaggio e contrasto al finanziamento del terrorismo
  • Valenza CONSOB: Regolamento Intermediari – art. 80, co. 2 - Orientamenti ESMA - paragrafo 18, lett. h) – Abusi di mercato e Antiriciclaggio
  • Anno di pubblicazione: 2021

Obiettivo

La lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo costituisce da tempo uno dei capisaldi per l’integrità del sistema economico-finanziario, oltre che della società nel suo complesso. L’obiettivo del corso è quello di sviluppare una conoscenza piena e consapevole delle finalità e dei principi di base della disciplina antiriciclaggio. In particolare, il corso analizza le disposizioni contenute nel D.lgs. 231/2007 (come modificato a seguito del recepimento della IV e della V Direttiva antiriciclaggio), nel Provvedimento della Banca d’Italia sull’adeguata verifica della clientela (30 luglio 2019) e nel Provvedimento della Banca d’Italia sulla conservazione di documenti, dati e informazioni e messa a disposizione delle autorità (24 marzo 2020)

MacroStruttura

  1. Tratti generali della disciplina antiriciclaggio
  2. Gli obblighi di adeguata verifica
  3. La segnalazione delle operazioni sospette
  4. I limiti all’uso del contante e dei titoli al portatore
  5. Il sistema sanzionatorio

Richiedi una demo gratuita di questo corso






    Close